Terapie di conversione presto vietate nel Regno Unito <span class="bsf-rt-reading-time"><span class="bsf-rt-display-label" prefix="⌚ Tempo di lettura"></span> <span class="bsf-rt-display-time" reading_time="2"></span> <span class="bsf-rt-display-postfix" postfix="minuti"></span></span><!-- .bsf-rt-reading-time -->

terapie di conversione presto vietate in uk
Rubrica Psy.LGBT Re.Post

Terapie di conversione presto vietate nel Regno Unito

Boris Johnson: “Vieterò le disgustose terapie di conversione”

La promessa del premier inglese arriva dopo l’invio di una lettera aperta al Governo. Una settimana fa infatti, numerose celebrità avevano firmato e indirizzato una lettera a Liz Truss, ministro per le pari opportunità, chiedendo che il Governo vietasse le terapie di conversione.

Boris Johnson ha così espresso la sua disapprovazione per una pratica da lui stesso definita “odiosa e disgustosa”, affermando che la stessa “non ha posto in una società civile, non ha posto in questo Paese”.

La BBC riporta la notizia citando altre parole del premier: “quello che stiamo per fare è uno studio su dove siano attualmente praticate, quanto siano presenti, e poi presenteremo un piano su come vietarle”.

Johnson ha inoltre annunciato, nella stessa intervista, una potenziale riforma del Gender Recognition Act, ovvero la norma in vigore dal 2005 sulla rettifica di nome e genere assegnati alla nascita. Il timore della comunità LGBT+ è che la riforma renda però ancora più difficile cambiare nome e sesso sui documenti per le persone transgender.

Cosa sono le terapie di conversione?

Le terapie di conversione, anche note come terapie riparative, sono pratiche il cui scopo è tentare di cambiare l’orientamento sessuale di una persona. L’assunto su cui si basano è che l’unico orientamento naturale sia quello eterosessuale, e che tutti gli altri siano patologici. Ovviamente si tratta di una pratica e di una concezione dell’orientamento sessuale totalmente sbagliate.

L’omosessualità non è infatti una malattia e non necessita di alcuna cura. Le terapie riparative sono state più volte condannate dalla comunità scientifica, e in particolare da associazioni autorevoli come l’American Psychiatric Association e l’American Psychological Association.

Si tratta di pratiche che hanno effetti deleteri sulle persone LGBT+ e che rinforzano una visione negativa di sé. La lettera aperta a Liz Truss descrive tali pratiche come “una varietà di stimoli vergognosi, emotivamente traumatici o fisicamente dolorosi per indurre le loro vittime ad associare quegli stimoli alle loro identità LGBTQ”.

Per questo, i firmatari ribadiscono che “qualsiasi forma di consulenza o di persuasione per indurre qualcuno a cambiare il proprio orientamento o comportamento sessuale in modo da conformarsi a uno stile di vita eteronormativo dovrebbe essere illegale.”

Fonti: https://www.gay.it/boris-johnson-divieto-gay-terapie-di-conversione e https://www.gay.it/elton-john-dua-lipa-divieto-terapie-conversione

Iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere aggiornato sulle notizie della rubrica Re-Post!

error: Il contenuto è protetto.
it_ITItalian
it_ITItalian
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping