Bologna, strada intitolata ad attivista transgender <span class="bsf-rt-reading-time"><span class="bsf-rt-display-label" prefix="⌚ Tempo di lettura"></span> <span class="bsf-rt-display-time" reading_time="2"></span> <span class="bsf-rt-display-postfix" postfix="minuti"></span></span><!-- .bsf-rt-reading-time -->

Strada-intitolata-ad-attivista-transgender
Rubrica Psy.LGBT Re.Post

Bologna, strada intitolata ad attivista transgender

Marcella Di Folco, donna transgender e importante attivista, darà il suo nome a una strada bolognese

Presto a Bologna ci sarà via Marcella Di Folco. A confermarlo il sindaco della città, Virginio Merola, dopo la sollecitazione dell’attivista e avvocatessa Cathy La Torre. Proprio La Torre aveva infatti chiesto che si intitolasse un luogo a questa importantissima attivista transgender.

“Questo è sicuramente il momento giusto per procedere” dice Merola “sarà un altro modo per confermare quanto la nostra città sia all’avanguardia nella storia dei diritti, che sono stati conquistati attraverso l’impegno di persone come lei”.

Anche Cathy La Torre parla di questo traguardo in un suo post: “Bologna sarà la prima città ad avere un’intera via intestata a una persona trans: l’immensa, favolosa e indimenticabile Marcella Di Folco.”

“Otto anni fa il Consiglio comunale di Bologna, lo stesso in cui Marcella Di Folco sedette diventando la prima persona trans al mondo a ricoprire una carica elettiva, accolse l’ordine del giorno che presentai assieme a Sergio Lo Giudice.” Continua La Torre “Un ordine del giorno che chiedeva di intitolare una via a Marcella una volta trascorsi – come da regolamento – dieci anni dalla sua scomparsa.”

Proprio con la giornata di oggi si possono dire trascorsi 10 anni da quando l’attivista si è spenta, il 7 settembre 2010.

Vita e attivismo di Marcella Di Folco

Marcella Di Folco è stata un’attivista transgender, un’attrice e una politica. Prima e dopo la transizione lavora con alcuni tra i più famosi registi italiani, tra cui Federico Fellini, Roberto Rossellini, Alberto Sordi e Dino Risi.

Negli anni 80 comincia la sua partecipazione all’attivismo per i diritti delle persone transgender e si unisce al MIT. L’associazione all’epoca si prefiggeva lo scopo di ottenere una legge per il cambio di sesso, diventata realtà nell’82.

Nell’88 diventa presidentessa dell’organizzazione e crea un consultorio per l’identità di genere, il primo ad essere gestito da persone transgender. Nel 95, diviene la prima persona trans a ricoprire una carica elettiva, entrando nel consiglio comunale di Bologna.

Fonti: https://bologna.repubblica.it/cronaca/2020/09/05/news/il_sindaco_annuncia_e_il_momento_di_intitolare_una_strada_a_marcella_di_folco_paladina_dei_diritti_di_tutti_-266270179/ e https://www.gaypost.it/marcella-di-folco-via-bologna-transgender

Iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere aggiornato sulle notizie della rubrica Re-Post!

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto è protetto.
it_ITItalian
it_ITItalian
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping