Matteo Salvini e Giorgia Meloni attaccano il DDL Zan parlando delle famiglie arcobaleno <span class="bsf-rt-reading-time"><span class="bsf-rt-display-label" prefix="⌚ Tempo di lettura"></span> <span class="bsf-rt-display-time" reading_time="2"></span> <span class="bsf-rt-display-postfix" postfix="minuti"></span></span><!-- .bsf-rt-reading-time -->

Salvini e meloni contro DDL Zan e famiglie arcobaleno
Rubrica Psy.LGBT Re.Post

Matteo Salvini e Giorgia Meloni attaccano il DDL Zan parlando delle famiglie arcobaleno

Salvini afferma, erroneamente, che si rischia la galera per le proprie opinioni sulle famiglie arcobaleno

Dopo aver chiesto una legge contro una presunta eterofobia solo pochi giorni fa, Salvini si oppone di nuovo alla legge contro l’omobitransfobia attaccando le famiglie arcobaleno. Da parte sua, Giorgia Meloni si scaglia contro la maternità surrogata.

“Non passate per legge contro l’omofobia una legge che invece mette solo il bavaglio a chi rispetta le scelte di vita di chiunque ma ritiene di potere e dover gridare al mondo che un bimbo ha bisogno di una mamma e di un papà – afferma Salvini – un bimbo viene al mondo se ci sono una mamma e un papà, e un bimbo viene adottato se ci sono una mamma e un papà. Ritenete giusto rischiare la galera per difendere questo concetto basilare?”

La leader di Fratelli d’Italia ha invece definito il DDL Zan “una deriva liberticida che non risparmia nessuno. Metteranno in galera chi è contro l’utero in affitto. Questa furia iconoclasta che non risparmia nessuno, tutti razzisti… ma l’unico razzismo è l’ignoranza che alberga nelle loro menti”.

Affermazioni false che fanno presa sulle paure delle persone

Le affermazioni dell’ex ministro e della Deputata sono tentativi di appellarsi ai timori delle persone. In politica l’uso di paura e ignoranza è una tecnica di persuasione tristemente comune per portare la popolazione dalla propria parte. Ma come abbiamo detto, si tratta di timori infondati.

Nel testo della nuova legge contro l’omobitransfobia non si parla di reato di propaganda. Non è prevista alcuna sanzione per chi ha una posizione contraria all’omogenitorialità e alle famiglie arcobaleno, per quanto sbagliata e dettata dal pregiudizio tale posizione sia. Lo stesso si può dire della maternità surrogata.

Non sono infondati invece i timori delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. Un diciassettenne aggredito perché gay, una famiglia arcobaleno non riconosciuta, un paziente insultato violentemente dal proprio chirurgo, un ragazzo bullizzato che tenta il suicidio, e un altro preso a pugni per aver difeso una persona transgender. Queste le notizie di episodi omotransfobici degli ultimi due giorni.

È evidente che le persone LGBT+ sono spesso vittime di discriminazioni e aggressioni. Ciò a cui noi tutti, inclusi i politici, dovremmo pensare in questo momento è la loro sicurezza e possibilità di vivere serenamente.

Fonte: https://www.gay.it/ddl-zan-giorgia-meloni-salvini-legge-omofobia-piazza

Iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere aggiornato sulle notizie della rubrica Re-Post!

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto è protetto.
it_ITItalian
it_ITItalian
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping