Brescia, aggressione ad un ragazzo di 20 anni. Il motivo: “hai un giacchino da gay” <span class="bsf-rt-reading-time"><span class="bsf-rt-display-label" prefix="⌚ Tempo di lettura"></span> <span class="bsf-rt-display-time" reading_time="2"></span> <span class="bsf-rt-display-postfix" postfix="minuti"></span></span><!-- .bsf-rt-reading-time -->

brescia-aggressione-per-giacca-considerata-gay
Rubrica Psy.LGBT Re.Post

Brescia, aggressione ad un ragazzo di 20 anni. Il motivo: “hai un giacchino da gay”

Il giovane è stato preso di mira da sei persone perché da loro percepito come gay

È successo tra venerdì e sabato scorsi. L’aggressione è avvenuta a Brescia, dove già la scorsa settimana c’era stato un episodio di violenza ai danni di un quindicenne. La vittima di questa nuova aggressione si trovava davanti ad un distributore automatico di sigarette quando è stata accerchiata da sei persone intorno ai 25 anni.

A portare i sei ragazzi ad avvicinarsi, insultando il ventenne, una ragione impensabile: “hai un giacchino da gay”. Così gli avrebbe detto uno dei ragazzi prima di sferrargli un pugno in pieno volto. Per fortuna, l’aggressione non si è spinta oltre e i sei si sono allontanati.

Il ragazzo, insieme ad alcuni amici, si è diretto immediatamente verso la stazione di Polizia più vicina per denunciare il fatto, ma durante il tragitto ha visto una volante ed ha potuto chiedere l’intervento degli agenti. Questi sono riusciti ad individuare gli aggressori, che si trovavano ancora vicino al luogo dello scontro.

Tra i due gruppi è nata una discussione conclusasi con uno schiaffo in faccia ad un amico del ventenne, proprio di fronte agli agenti. Il quotidiano BresciaOggi riporta che il gruppo di aggressori è stato infine identificato dalla Polizia, e i due giovani aggrediti fisicamente si sono diretti al vicino Pronto Soccorso per essere medicati.

I pericoli dell’omotransfobia

Possiamo immaginare le ripercussioni psicologiche del subire un’aggressione così insensata. Si tratta di avvenimenti che tavolta creano veri e propri traumi, e anche quando ciò per fortuna non avviene, lo stress e il malessere psicologico sono indubbi. Senza parlare dei danni fisici.

Aggressioni di questo tipo sono sempre allarmanti, e ci devono far riflettere sulla necessità della legge contro l’omotransfobia, già in discussione alla Camera. Il ragazzo vittima di questa aggressione è stato attaccato solo perché la sua giacca era stata associata all’essere gay.

Se a scatenare l’omofobia basta avere un indumento “diverso” agli occhi di chi guarda, anche per chi non fa parte della comunità LGBT+ dovrebbe diventare difficile non considerarla un problema. Perché nonostante molte persone sentano di non esserne toccate, una società in cui omofobia e transfobia sono accettate è meno sicura per tutti.

Fonti: https://www.neg.zone/2020/09/06/brescia-giacchino-branco/ e https://www.fanpage.it/milano/brescia-hai-una-giacca-da-gay-e-gli-sferra-un-pugno-20enne-insultato-e-picchiato-da-branco/

Iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere aggiornato sulle notizie della rubrica Re-Post!
error: Il contenuto è protetto.
it_ITItalian
it_ITItalian
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping